Pagina Iniziale » “VOCABOLARIO DEL GUSTO” DANTE E JOHN FLORIO A CENA

“VOCABOLARIO DEL GUSTO” DANTE E JOHN FLORIO A CENA

by Resolute John Florio

L’Accademia della Crusca celebra Dante con un nuovo vocabolario Italiano che sarà affiancato da lemmi in Lingua Inglese tratti dal vocabolario di John Florio

Vocabolario del Gusto

Per commemorare i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, l’Accademia della Crusca di Firenze e Giovanni Cova & C., storica pasticceria fondata nel 1817 a Milano, collaborano alla realizzazione del Vocabolario del Gusto, estratto e appositamente rielaborato dal primo Vocabolario realizzato dalla Crusca nel 1612. 

Il dizionario contiene circa seicento voci in italiano con l’equivalente in inglese, curato da Elisa Altissimi, una giovane linguista di Roma. Le parole italiane sono tratte dal primo Vocabolario che l’Accademia Fiorentina pubblicò nel 1612. Altissimi ha estratto tutte le voci che riguardano il cibo e il gusto.

Il nuovo dizionario ha una sua originalità anche per quanto riguarda la parte in lingua inglese, anch’essa seicentesca. Sono parole”, spiega Claudio Marazzini, presidente dell’Accademia, “tratte dal primo dizionario bilingue italiano-inglese, il “New World of Words” di John Florio, pubblicato nel 1611, l’anno prima del dizionario della Crusca”.

Il Nuovo Mondo di Parola della Regina Anna – John Florio, 1611

Una sorta di confronto tra due dizionari antichi, in cui ci sono voci che sono sopravvissute fino ad oggi insieme ad altre che sono scomparse e altre che hanno assunto un significato diverso.

«L’Accademia della Crusca – puntualizza il presidente Marazzini – ha aderito con grande piacere alla proposta della Giovanni Cova & C. per un’iniziativa comune nell’anno dantesco: il connubio tra cultura e cibo non è una novità, anzi ormai incontra grande consenso. Il cibo è esso stesso cultura e si lega alla lingua, perché è ben noto l’insostituibile valore della narrazione dei prodotti: senza la parola, viene meno gran parte del fascino del prodotto, si perde la descrizione degli ingredienti, non si apprezza a dovere l’arte della fabbricazione. Solo la parola, dunque, rende palese la perizia artigianale che affonda le sue radici in un passato ricco di esperienze. Solo la parola aiuta a cogliere appieno il significato delle raffinate tradizioni italiane, prezioso patrimonio della nostra civiltà».

Il Vocabolario uscirà in regalo con il panettone della linea “Dante 700” prodotto dall’azienda milanese per il settimo centenario della morte di Dante Alighieri.

You may also like

Rispondi